Home » Specializzazioni » Apnee ostruttive del sonno

Apnee ostruttive del sonno


In questo studio ci occupiamo della Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSAS) nell’adulto e nel bambino. E’ una patologia caratterizzata da episodi di riduzione o cessazione (apnea) del flusso aereo oro-nasale durante il sonno, per ostruzione delle vie aeree superiori (collassamento delle vie aeree superiori e caduta posteriore della lingua).

E’ fondamentale per noi sapere se:

  • avete sonnolenza durante il giorno;
  • russate spesso la notte;
  • la persona accanto a voi durante il sonno avverte degli “arresti del respiro”.

Durante queste pause respiratorie il soggetto sempre dormendo, si sforza di riprendere a respirare, contraendo invano il torace e l’addome. Altre volte è il cervello ad inviare “un segnale d’allarme” e allora il soggetto si risveglia e torna a respirare normalmente.

Non c’è ricordo di tutto ciò ma il risultato è un riposo inadeguato con ripercussioni della qualità della vita durante il giorno: irritabilità, stanchezza, addormentamento con riduzione dell’attenzione e dell’attività lavorativa; frequenti sono i colpi di sonno durante la guida.

Inoltre durante le apnee il livello di ossigeno nel sangue diminuisce e il cuore accelera il battito per compensare e mantenere l’irrorazione degli organi. Da qui possiamo avere tachicardia, ipertensione, sovraccarico del lavoro cardiaco e incidenti vascolari in genere.

I bambini invece, manifestano soprattutto disturbi comportamentali quali iperattività, aggressività, scarsi risultati scolastici per deficit di concentrazione.

Fattori predisponenti all’OSAS sono:

Nell’adulto

  • Il sesso maschile
  • L’età adulta o avanzata
  • L’obesità e la circonferenza del collo
  • Il reflusso esofageo

Nel bambino

  • L’obesità
  • Il reflusso esofageo
  • L’ipertrofia di tonsille e adenoidi
  • La mandibola corta o retrusa
  • Il mascellare superiore piccolo
  • Il morso profondo
  • La deglutizione atipica

L’otorinolaringoiatra, il pneumologo, il medico di base e il medico odontoiatra sono i medici in grado di intercettare questa grave patologia e di collaborare insieme ognuno con i presidi di sua competenza.

Compito dell’odontoiatra e in particolare dell’ortodontista sia nel bambino sia nell’adulto, è quello di mantenere la mandibola avanti nella notte e di impedire la caduta della lingua per favorire il flusso di aria oro-nasale. Come terapia a lungo termine è necessario correggere le malocclusioni dento scheletriche, soprattutto nel bambino, che peggiorano e mantengono l’OSAS quali il morso profondo, il palato stretto, la mandibola corta o retrusa, la deglutizione atipica.

Svolge questa funzione un apparecchio chiamato ORAL APPLIANCES.

 

Tag:, , , , , , ,