Home » Blog » La terapia ortodontica intercettiva

La terapia ortodontica intercettiva


Nel Nostro studio utilizziamo apparecchi ortodontici mobili funzionali che indirizzano la crescita scheletrica in modo fisiologico. Colorato, poco ingombrante, semplice è un unico apparecchio che funziona su entrambe le arcate e deve essere portato il più possibile nelle 24 ore. Vengono lasciate per iscritto tutte le informazioni sull’utilizzo corretto dell’apparecchiatura e un numero di cellulare sempre attivo per qualsiasi evenienza.

Se necessario, il piccolo paziente viene indirizzato verso altri specialisti per la risoluzione di problematiche connesse: visita logopedia e foniatrica, visita oculistica, visita posturale da osteopata o ortopedico.

Quali risultati si attendono?

Armonia, equilibrio, funzione.

Si indirizza la permuta dei denti definitivi in modo corretto, lavorando sulla gestione degli spazi che si sono creati nelle arcate. Al termine di ogni trattamento si analizzano nuove radiografie, i modelli finali, la posizione dei denti del giudizio, al fine di valutare il trattamento.

Quando finisce l’ortodonzia intercettiva?

L’ortodonzia intercettiva finisce quando il bambino ha cambiato tutti i denti e sono spuntati i molari dei 12 anni. Da qui in poi si passa se necessario all’ortodonzia dell’adulto.

Il nostro studio continua a seguire il bambino fino alla fine dei picchi di crescita delle ossa della faccia(17-20 anni) con controlli annuali.

Tag:,

Commenti & Risposte

Comments are closed.